Amazon Music

Amazon

lunedì 1 settembre 2014

Rino Gaetano, Modugno e Buscaglione

Cominciamo con «Gianna» di Rino Gaetano, «Nel blu dipinto di blu» di Domenico Modugno e «Buona sera signorina» di Fred Buscaglione secondo gli Oblio alla Notte bianca del centro storico, ad Agrigento.










Pubblicazione di MCMusica - Blog.



 





Il testo di Gianna è un capolavoro della sensualità (La gente si sveste e comincia un mondo
un mondo diverso, ma fatto di sesso
). E la Napoli citata in Buonasera signorina mi ricorda che devo pubblicare sul mio blog CMViaggi un testo sulla Campania nell'Odissea di Omero a proposito di un documentario visto al Festival del cinema archeologico di Agrigento.

Quanto alla musica è scanzonatissima la melodia di Rino Gaetano, sali-e-scendi delle note nel classico di Modugno e molto veloce la Signorina di Buscaglione. 

Spero, infine, di scrivervi sulla puntata di La storia siamo noi di Giovanni Minoli, Rai3, su Rino Gaetano.

sabato 30 agosto 2014

Il design musicale, Simona Molinari, Francesco Buzzurro, il jazz e l'opera

Che belli il grammofono e le lampade in scena, complimenti al designer che ha lavorato alle scene per Simona Molinari.



Qui con Francesco Buzzurro in «Over the Rainbow» di Arlen ed Harburg e «Nessun dorma» di Giacomo Puccini.


Dove i problemi si scioglievano come gocce di limoni. Non male il testo della prima. 


La lirica. Cercando in rete informazioni sul libretto della Turandot ho scoperto - Wikipedia - che Nessun dorma sarebbe una romanza per tenore intonata a Pechino dal personaggio di Calaf proprio all'inizio del terzo atto. Ben note, anche al popolo, le parole Ma il mio mistero è chiuso in me, / Il nome mio nessun saprà! e Vincerò. Del resto sono state queste melodie che mi hanno permesso di riconoscere che si stesse interpretando qualcosa di molto noto.










E conoscete versioni - cover - alla chitarra di questi due successi? Io potrei interpretarvele soltanto al pianoforte dal momento che non ho mai suonato una chitarra.

Cristiano De Andrè e l'estate in ricordo di Fabrizio De Andrè

«Bocca di rosa» di Fabrizio De Andrè secondo i Panòrm Band.



Cristiano De Andrè in Sicilia «Nel bene e nel male», «Cose che dimentico» e «Dietro la porta» e, di Fabrizio De Andrè, «Nella mia ora di libertà» e «Creuza de Ma» (video ed altro video).




  






Non vi sembra nello stile del padre, Fabrizio, il testo di Cose che dimentico con il reparto intoccabili ed il girone degli invisibili? A me sì. E cantiamo fuori dal coro? Io un po' sì, forse. E molto attuale ora sappiamo che è un delitto / il non rubare quando si ha fame in tempo di crisi economica.Interessante il riferimento a Lugano in Creuza de Ma, uscita dalla fucina nello stile dello scrittore-poeta, come si evince dai riferimenti al preservativo.

 

Quanto alla musica sapete che strumento usa Cristiano De Andrè in Creuza de Ma? Stupendo il pianoforte di Dietro la porta ed, a richiesta, potrei interpretarvele tutte o alcune con questo strumento. Ed, infine, avete alcune versioni preferite, le cosiddette cover, di altri cantanti? Mai sentita quella di i Nottefonda?

martedì 19 agosto 2014

«Nel blu dipinto di blu» di Domenico Modugno e «Su di noi» di Pupo secondo l’Isa Band

Ed eccovi il secondo video del mio Ferragosto. Quando ho sentito la famosa «Volare» sono rimasto impressionato per questa scelta di qualità in una festa, tutto sommato, del popolo. Ma questo cantautore pugliese, che avevo visto a Lampedusa, è satto molto popolare, nel migliore senso della parola. 






Perché questo duetto? Perché la prima canzone mi piace molto e la seconda, di Enzo Ghinazzi, molto poco. E voi? Concordate o avete altre opinioni?

venerdì 15 agosto 2014

Il mio Ferragosto con «Si può dare di più» di Umberto Tozzi, Enrico Ruggeri e Gianni Morandi

Anche se non uno dei mie preferiti, un bel classico della canzone italiana. O no? L'ho ascoltato ieri e.. che aggiungere? Festa popolana, ho trovato questo gruppo che suonava, dopo avere dovuto sentire tanto tanto pum-pum-pum, purtroppo.

<object width="20" height="0"><param name="allowScriptAccess" value="always" /><param name="allownetworking" value="all" /><param name="allowfullscreen" value="true" /><param name="movie" value="http://www.mobypicture.com/static/flash/player.swf" /><param name="quality" value="high" /><param name="bgcolor" value="#ffffff" /><param name="flashvars" value="file=http://www.mobypicture.com/images/video/2ea1e02f783c396511210c3fab0669cb.mp4&image=http://www.mobypicture.com/images/video/2ea1e02f783c396511210c3fab0669cb_movie.jpg" /><embed type="application/x-shockwave-flash" src="http://www.mobypicture.com/static/flash/player.swf" quality="high" bgcolor="#ffffff" width="20" height="0" allowScriptAccess="always" allownetworking="all" allowfullscreen="true" flashvars="file=http://www.mobypicture.com/images/video/2ea1e02f783c396511210c3fab0669cb.mp4&image=http://www.mobypicture.com/images/video/2ea1e02f783c396511210c3fab0669cb_movie.jpg" /></object>

<blockquote class="twitter-tweet" lang="it"><p>«Si può dare di più» di Umberto Tozzi, Enrico Ruggeri e Gianni Morandi  Una parodia della IsABand... <a href="http://t.co/TWlWpGy7FG">http://t.co/TWlWpGy7FG</a></p>&mdash; MCMusica (@CMiraMusica) <a href="https://twitter.com/CMiraMusica/statuses/500358764772343809">15 Agosto 2014</a></blockquote>
<script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

<!-- Place this tag in your head or just before your close body tag. -->
<script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script>

<!-- Place this tag where you want the widget to render. -->
<div class="g-post" data-href="https://plus.google.com/116857917105354038088/posts/GHxJvXMF7bA"></div>

<div id="fb-root"></div> <script>(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));</script>
<div class="fb-post" data-href="https://www.facebook.com/photo.php?v=765448040179405" data-width="466"><div class="fb-xfbml-parse-ignore"><a href="https://www.facebook.com/photo.php?v=765448040179405">Pubblicazione</a> di <a href="https://www.facebook.com/pages/MCMusica-Concerti-radio-e-video/288833941174153">MCMusica - Concerti, radio e video</a>.</div></div>
<iframe width="420" height="315" src="//www.youtube.com/embed/-691GVdrNog" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

 <iframe width="560" height="315" src="//www.youtube.com/embed/videoseries?list=PLjlOqrSE7qkh-DWwpwOUn4VhquwtJsu96" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

 <iframe width="560" height="315" src="//www.youtube.com/embed/videoseries?list=PLjlOqrSE7qkgaeBFzktMeYK-tKMxpYk8z" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

 <iframe width="560" height="315" src="//www.youtube.com/embed/videoseries?list=PLjlOqrSE7qkiSSCxDql0a9RvKpontbvIz" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

<iframe width="560" height="315" src="//www.youtube.com/embed/videoseries?list=PLjlOqrSE7qkjjW9Imgsqgs1eHSIe0f94O" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

Ed eccovi questa leggera parodia della IsABand di Marsala (provincia di Trapani) alla spiaggia di Punta Grande a Realmonte, provincia di Agrigento. La cantante si rivolge alle donne invitandole a «darla». Ed aveva esteso l'invito anche agli uomini, consigliandogli di «darsi». Che ne pensate?


giovedì 7 agosto 2014

L'amore, gli uomini soli e un'altra storia che ci lascia. «In questa terra di passanti» «L’ubriaco» degli Swingrowers

Nel testo: «In questa terra di passanti / di uomini soli ce ne son tanti / E questa storia che ci lascia / se ci pensi è come un'altra / Prendi il cammino e vai via / senza lasciare scia».









Credo sia una canzone d'amore quella di questo gruppo palermitano e mi sono piaciute queste parole. In bocca al lupo al deejay Roberto Costa (PiSk), alla cantante Loredana Grimaudo ed alla chitarra manouche di Alessio Costagliola.


Sostenevano che questo genere non abbia attecchito in Sicilia ed a mio parere hanno ragione, ma io credo che la loro musica, sicuramente originale, debba essere meno frigida ed avere più sentimento, essere piàù sentita, vissuta e fedele all'originale pur nell'innovazione. Infine, ho sentito questo brano vicino alla chiesa di San Francesco d'Assisi di Agrigento. Come vi sembra? A me piace molto.












E, se avete voglia di una bevanda fresca, eccovi il cocktail con sciroppo d'arancia e gelato fiordilatte
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Facebook

AddThis

Sociable

Negozio in rete - E-tiendas

La musica popolare

Musica colta